Regione Abruzzo

ABRUZZO, REGIONE VERDE dei PARCHI

La struttura delle aree protette comprende in Abruzzo, oltre i parchi nazionali e quello regionale, fra le 38 riserve statali, riserve regionali…

L’Abruzzo (ogli Abruzzi) (AFI: /abruʦʦo/; AbbrùzzeAbbrìzze o Abbrèzze in abruzzese, 
bbrùzzu in aquilano) è, secondo la definizione fornita dall’Istat e adottata anche dall’Eurostat, una regione a statuto ordinario dell’Italia meridionale, con capoluogo L’Aquila, compresa tra il medio Adriatico e l’Appennino centrale: pur potendo essere considerato centrale dal punto di vista geografico, l’Abruzzo è infatti storicamente, culturalmente, economicamente e in gran parte anche linguisticamente legato al Mezzogiorno d’Italia.

La Costituzione italiana del 1948 contemplava l’istituzione della regione Abruzzi e Molise, ma la riforma del 1963 stabilì il distacco del Molise dall’Abruzzo (entrambe le regioni divennero poi effettivamente operative a partire dal 1970). Il territorio regionale fu delimitato già dal 1233, con la costituzione del Giustizierato d’Abruzzo ad opera di Federico II di Svevia.

Occupa una superficie di 10 831 km² e ha una popolazione di 1 304 970 abitanti. È diviso in quattro province: L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo, e in 305 comuni. Confina a nord con le Marche, ad est con il mare Adriatico, ad ovest con il Lazio e a sud con il Molise. Si divide principalmente in una parte costiera nel versante orientale con le spiagge dell’Adriatico, e in una parte montuosa dal lato occidentale con il Gran Sasso d’Italia (2 914 m s.l.m.), la Majella (2 793 m s.l.m.) e il Sirente-Velino (2 487 m s.l.m.), che costituiscono i tre massicci montuosi più alti dell’intera catena appenninica.

Nel 2016 il quotidiano statunitense Huffington Post inserì l’Abruzzo in quinta posizione tra le dodici migliori regioni al mondo per la qualità della vita. La regione viene spesso chiamata regione verde d’Europa, per la grande estensione dei suoi tre parchi nazionali (il parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il parco nazionale della Majella e il parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga) e delle restanti numerose aree protette, che rappresentano il 36,3% della sua superficie totale, con la concentrazione più alta in Europa. All’interno delle diverse aree protette, disseminate non solo sulla dorsale appenninica, ma anche sulle colline dell’entroterra e lungo i 130 km di costa, è custodito oltre il 75% delle specie animali e vegetali del continente europeo; sul versante settentrionale del Gran Sasso si trova il ghiacciaio Calderone, il più meridionale del continente.

Nel secondo dopoguerra l’Abruzzo è rapidamente diventato la regione con il maggiore PIL pro capite del Mezzogiorno d’Italia; inoltre, dopo il Trentino-Alto Adige, è la regione italiana con la più alta percentuale di investimenti fissi lordi sul PIL.

Il giornalista e diplomatico Primo Levi (da non confondere con l’omonimo scrittore sopravvissuto al campo di concentramento di Auschwitz) definì l’Abruzzo “forte e gentile” dopo aver visitato la regione, coniando il popolare motto.

PROVINCE ABRUZZESI

dell’AQUILAPESCARACHIETITERAMO

Per tutte le info: https://it.wikipedia.org/wiki/Abruzzo

#sonouncittadinocomune

error: Il contenuto è protetto!!!