Crea sito

Alzate lo sguardo

…Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.

Alzate lo sguardo

Luca 21,20-28

Alzate lo sguardo. 20 Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. 21 Allora coloro che si trovano nella Giudea fuggano verso i monti, coloro che sono dentro la città se ne allontanino, e quelli che stanno in campagna non tornino in città; 22 quelli infatti saranno giorni di vendetta, affinché tutto ciò che è stato scritto si compia. 23 In quei giorni guai alle donne che sono incinte e a quelle che allattano, perché vi sarà grande calamità nel paese e ira contro questo popolo. 24 Cadranno a fil di spada e saranno condotti prigionieri in tutte le nazioni; Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani non siano compiuti. 25 Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, 26 mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. 27 Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. 28 Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina”.

ALZATE LO SGUARDO!
In questi cupi versetti che la liturgia ci offre al termine dell’anno liturgico troviamo una chiave di interpretazione interessante e incoraggiante per la nostra vita. Gesù elenca tutta una serie di catastrofi, ma quel che conta, è la conclusione del brano: davanti a tutte queste tragedie ciò che i discepoli sono chiamati a fare è alzare lo sguardo.
Ma quanta fede ci vuole per fare questo! Quanta passione per credere, sul serio, che l’uomo non è un pazzo autodistruttore e che l’universo non precipiterà nel caos! Quanta fiducia per credere che Dio veglia su questo mondo ed ha su tutti un progetto di bene!
Chiediamo, allora, con forza al Signore la fede per alzare lo sguardo, per guardare oltre, per non lasciarci schiacciare dalle cattive notizie che riempiono la nostra giornata e che, sul serio, possono sfinirci. Noi aspettiamo cieli nuovi e terra nuova, dove avrà stabile dimora la giustizia!

“Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l’aiuto? Il mio aiuto viene dal Signore: egli ha fatto cielo e terra.” (Sal 120)

Buona giornata!
le sorelle clarisse

error: Il contenuto è protetto!!!