Incendi boschivi

GLI INCENDI BOSCHIVI, DISTRUGGONO I NOSTRI BELLISSIMI PAESAGGI NATURALI ITALIANI!

Incendi boschivi
Immagine di David Mark da Pixabay

Incendi boschivi. Un saluto a tutti. Qualche minuto fa, mi trovavo sul motore di ricerca di Google e mi sono imbattuto sui vari articoli che riguardano gli incendi boschivi, che, in questo periodo, stanno flagellando parecchie regioni italiane. Adesso, non voglio sapere, se questi incendi sono dolosi o altro, ma certamente sarebbe opportuno sapere come si sono innescati. Certamente i Vigli del Fuoco, sapranno come fare per arrivare a questo e personalmente penso una cosa e ho voglia anche di riportarlo su questo articolo. E’ possibile che non mi è capitato mai di leggere questo? Come mai, anni fa, il Governo Renzi, ha sciolto il Corpo Forestale dello Stato? Questa è una domanda che mi sono sempre chiesto… certamente non credo di essere l’unico a chiederselo. Io, come tanti altre persone, sono stato boy scout per parecchi anni e ricordo bene, che quando si arrivava sul luogo e si preparava il campo scout, non passava molto tempo, che subito arrivava il controllo della Guardia Forestale, che oltre a visionare tutti i documenti, per vedere appunto se era tutto in ordine, gli stessi agenti, si facevano un giro per tutto il campo, controllando se tutto era in ordine e specialmente i punti fuochi, che per un campo scout è molto importante. Ovviamente, se qualcosa non era al posto giusto, ho facevi i bagagli e andavi via o ti beccavi un bel verbale. Adesso mi chiedo: Ci sono ancora questi controlli su tutto il territorio italiano? Francamente non ricordo tutti questi incendi, così catastrofici, prima dello smantellamento della Guardia Forestale dello Stato. Qualcuno certamente sta pensando: Ma questo sta accadendo anche negli altri stati e pertanto, perchè noi dovremmo esserne immuni? Per una volta, permettetemi di essere egoista e pensare al nostro territorio. Non pensate, che con un controllo capillare, come era fino a qualche anno fa, tutte queste catastrofi incendiarie, non sarebbero successe o comunque, non sarebbe stato così distruttivo? Mi chiedo e lo scrivo: Ci sono ancora questi controlli su tutto il territorio?

Incendi boschivi
Immagine di Mike Goad da Pixabay

Scrivo e penso, non solo allo stesso uomo, che si sta autodistruggendo con le sue stesse mani, ma il mio pensiero è vicino, a tutta la flora e fauna, che piano piano si distrugge. Mi è capitato di vedere delle foto di animali bruciati, senza parlare di piante secolari. Possibile, che esistono persone pronte a tutto, senza farsi tanti problemi, che con un semplice fiammifero, benzina o quello che sia, distrugge l’il nostro ambiente naturale, senza nessun scrupolo? Guardate la foto sopra queste poche righe, come è possibile non avere una coscienza, guardando questa foto? Ovviamente, non ci sono dubbi, che noi essere umani, siamo egoisti e se dobbiamo comportarci in un certo modo, lo facciamo senza nessun problema, come buttare una sigaretta dall’auto, senza fregarcene minimamente di quello che possa accadere, con questo gesto scellerato. Qui in Abruzzo, qualche settimana fa, ci sono stati parecchi incendi e tutti nella stessa giornata, ma non vi è sembrato strano tutto questo? Varie congetture ho sentito, per quanto concerne la miccia incendiari. Ad una zona si dice che l’incendio è stato causato, da un contadino che stava bruciando le sterpaglie, in un altro luogo, una coppia, per farsi un selfi con un bel fuoco,; in un altro luogo ancora, le scintille delle rotaie e mi chiedo: Dove sia la verità in tutto questo? Poveri Vigili del Fuoco, che sono sempre in prima linea, per cercare di salvarci da queste catastrofi, senza togliere nulla a Protezione Civile e varie Associazioni di Soccorso. Volevo solo far riflettere, su tutti i danni che si vanno a causare per errori banali, quando sono banali o per colpa di persone senza scrupoli, che chissà per quale motivo, cercano di distruggere il nostro habitat naturale, che Iddio ha messo su questa terra, senza riflettere, che anche loro fanno parte di questi territori devastati dalla loro mano perversa.

Incendi boschivi
Immagine di Paolo Ghedini da Pixabay

Credo veramente, che sia giunto il momento di arrestare queste persone e di buttare la chiave della loro cella. Lo Stato, non deve fare più sconti a nessuno. Riusciremo in questo o continuiamo ancora a dare gli arresti domiciliari, come se niente fosse accaduto? Ricordiamoci che il fuoco distrugge e dove passa, non cresce più nulla e per far si, che quel territorio riprenda vita, quanto tempo ci vuole? Io credo decine e decine di anni o mi sbaglio? Caro Stato italiano, pugno duro con i duri, altrimenti la partita è persa, prima di iniziare… consiglio gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!!!