Newsletter 18-02-2021

Padre Livio – 18 Febbraio 2021

Messaggio della Regina della Pace a Marija
25 Gennaio

Newsletter 18-02-2021

”Cari figli!
In questo tempo vi invito alla preghiera, al digiuno ed alla rinuncia affinché possiate essere più forti nella fede. Questo è tempo di risveglio e di rinascita. Come la natura che si dona anche voi figlioli, riflettete su quanto avete ricevuto.
Siate portatori gioiosi della pace e dell’amore per star bene sulla terra.
Anelate al Cielo perché nel Cielo non c’è né tristezza né odio.
Perciò, figlioli, decidetevi di nuovo per la conversione e la santità regni nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Telefonata di P. Livio con Marija di Medjugorje

Newsletter 18-02-2021
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è clicca-qui-per-guardare-il-video.jpgQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è clicca-qui-per-ascoltare-l-audio-2.jpg

P. Livio: E’ un messaggio che quasi anticipa la primavera…

Marija: Sì, sembra che la Madonna ci dica che la primavera ha cominciato pian piano a lavorare. Voi non lo vedete, ma la natura si muove. A Medjugorje in questo tempo si comincia a potare la vigna e si vede già la linfa della vite. A volte di sera dopo il programma di preghiera in chiesa e dopo la cena, verso le 23:00 propongo agli amici di pregare il Rosario andando nel luogo dove ci fu l’apparizione straordinaria in cui la Madonna ci ha permesso di toccarla. La vicino c’è un vigneto molto curato e un muretto dove ci sediamo. C’è un silenzio molto bello e io, guardando la vigna, dico loro che quella vigna ci ricorda le parole di Gesù: “Io sono la vite, voi siete i tralci”. Gesù si riferiva spesso alla natura. In questo messaggio la Madonna dice che la natura si sta svegliando, sta rinascendo e così anche noi dobbiamo rinascere nella conversione…

Sentiamo troppe informazioni, quanti morti, quanti ammalati, ma dimentichiamo la cosa più importante: “Vi invito alla preghiera, al digiuno e alla rinuncia affinché possiate essere più forti nella fede”. Rinunciamo a tutte queste cose che ci stanno distraendo e rubando tempo prezioso che possiamo dare a Dio, alla preghiera, alla nostra anima. Alcuni amici medici mi dicono che i reparti di malati psichici sono pieni e la situazione è molto delicata. L’uomo ormai confida nell’uomo, non confida in Dio! Per questo la Madonna ci invita a pregare perché confidiamo in Dio e nella sua grazia.

P. Livio: La Madonna ha messo insieme queste tre cose: preghiera, digiuno e rinuncia, perché c’è una emergenza spirituale in quanto noi siamo sempre più deboli nella fede e sempre più condizionati dal mondo, tutto concentrato nelle cose della terra. Non riusciamo a trovare Dio anche a causa della televisione.

Marija: E’ vero. Ricordo quando a Medjugorje si è cominciato a fare il digiuno, le rinunce… La Madonna chiedeva anche nove giorni consecutivi di digiuno a pane e acqua. Chi ha oggi il coraggio di fare nove giorni a pane e acqua con la preghiera? Questo perché non crediamo più. Chi oggi prega, digiuna e rinuncia per esempio alla televisione, a internet, ai giochi, ai vizi, alle cose cui siamo attaccati?

La Madonna ci invita a pregare, digiunare e rinunciare. Cominciamo a rinunciare al male, a tutte le sue seduzioni, al peccato. Poi preghiera e digiuno. Gesù ci ha detto che con la preghiera e il digiuno allontaniamo gli spiriti maligni.

Se abbiamo fede, dobbiamo credere alla potenza di queste parole.

P. Livio: Ho letto, in una statistica, che in questo tempo di Coronavirus il 20% degli italiani prega di più. Pochissimi invece fanno digiuno a pane e acqua al mercoledì e al venerdì come dice la Madonna.

Marija: Sì. Credo che la Madonna non per niente ci chieda tante volte il digiuno. Ricordo quando la Madonna ha cominciato a chiederlo: è stato motivo di festa e di gioia. Mia mamma al venerdì era felice perché la cucina rimaneva tutto il giorno pulita. Quando hanno cominciato a venire i primi ragazzi di Suor Elvira, di venerdì andavamo di sera sulla Collina per l’apparizione e poi aspettavamo la mezzanotte, quando finiva il digiuno, per cucinare in un pentolone una spaghettata con aglio e peperoncino. Quanta gioia con queste piccole cose!

Col digiuno rinunciamo al cibo, ma poi pian piano rinunciamo al peccato, alla droga, ai vizi… Grazie al digiuno siamo riusciti a fare tante cose. La Madonna ha detto che con la preghiera e il digiuno si possono annullare anche le guerre. Noi abbiamo creduto che la preghiera e il digiuno hanno una forza speciale, soprattutto per la nostra conversione; diventiamo più forti nella fede. La potenza di Dio attraverso lo Spirito Santo comincia ad operare anche per mezzo di noi.

P. Livio: C’è una frase che ritengo di una bellezza divina: “Come la natura che si dona, anche voi figlioli riflettete su quanto avete ricevuto”. La Madonna ci invita a guardare alla natura che si risveglia e dona tutta quella bellezza che teneva nascosta dentro di sé. E ci dice: così anche voi riflettete quello che avete avuto e donate anche voi la pace e l’amore.

Marija: La Madonna ci chiede di essere riconoscenti per tutto quello che abbiamo ricevuto. La Scrittura dice che a chi ha ricevuto tanto si chiede anche tanto. Io questo lo sento in modo speciale. Chiedo spesso al Signore che mi dia la gioia di essere portatrice di pace e di amore per tutti coloro che incontro. Dobbiamo essere più gioiosi, come eravamo noi nei primi anni quando si andava sulla Collina di notte, col buio pesto. La gioia di stare insieme nel nome di Gesù e della Madonna con la preghiera! Questo riempiva il nostro cuore. La nostra anima era unita a Dio e uniti tra noi. Gioia vera! Per questo dico: se volete essere gioiosi, cominciate a pregare, cominciate a vivere con amore la vostra fede anche se intorno a voi ci sono lupi e vipere. Diventate come San Francesco, portatori di gioia e di pace.

Anche il lupo diventa fratello lupo.

P. Livio: Tu che vedi ogni giorno la Madonna non hai voglia di andare in Cielo e contemplarla per sempre? Lei dice: “Anelate al Cielo, perché nel Cielo non c’è né tristezza, né odio”.

Marija: La Madonna, anche quando è seria, come questa sera mentre dava il messaggio, è bellissima e il mio cuore era gioioso perché vedendo la Madonna vedevo il Paradiso, vedevo la sua gioia spirituale. Anche quando la Madonna non ha più dato il messaggio a Mirjana il 2 del mese, abbiamo detto: di cosa dobbiamo avere paura? La Madonna è ancora in mezzo a noi. Lei ci sta guidando, ci sta portando verso la gioia eterna, il Paradiso.

Noi non camminiamo con la morte a fianco, ma camminiamo con a fianco Gesù Risorto. La nostra fede è bellezza, è gioia.

Marija e Padre Livio hanno quindi recitato il “Magnificat” ed il Gloria.

Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Marija e P. Livio

Newsletter 18-02-2021

Non c’è più tempo per rimandare la conversione

Newsletter 18-02-2021
Newsletter 18-02-2021

DA MERCOLEDI’ 17 FEBBRAIO A LUNEDI DELL’ANGELO 5 APRILE.
ALTRI 35 COLLEGAMENTI IN PREPARAZIONE DA :

Parrocchie: 55

Monasteri e Conventi: 14

Santuari: 5

Oratorio: 1

Cattedrale: 1

Carcere: 1

COLLEGAMENTI SPECIALI SETTIMANA SANTA :

· Domenica 28 marzo ore 10.30 (Domenica delle Palme): S. Messa

· Giovedì 1 Aprile ore 7.30 (Giovedì Santo): Santo Rosario – Lodi – Via Crucis

· Giovedì 1 Aprile ore 16.40 (Giovedì Santo): Santo Rosario – Vespri – Santa Messa (con lavanda dei piedi)

· Venerdì 2 Aprile ore 7.30 (Venerdì Santo): Santo Rosario – Lodi – Via Crucis

· Venerdì 2 Aprile ore 14.50-17.45 (Venerdì Santo): Via Crucis – Rosario – adorazione della Santa croce – Vespri

· Sabato 3 Aprile ore 7.30 (Sabato Santo): Santo Rosario – Lodi – Via Crucis

· Sabato 3 Aprile ore 16.20 (Sabato Santo): Santo Rosario (con lettura della Passio) – Via Crucis

· Domenica 4 Aprile ore 8.00 (Santa Pasqua): Santa Messa

· Domenica 4 Aprile ore 10.30 (Santa Pasqua): Santa Messa

· Domenica 4 Aprile ore 16.30 (Santa Pasqua): Santo Rosario – Vespri – Santa Messa

· Lunedì 5 Aprile ore 8.00 (Lunedì dell’Angelo): Santa Messa

· Lunedì 5 Aprile ore 10.30 (Lunedì dell’Angelo): Santa Messa

· Lunedì 5 Aprile ore 16.30 (Lunedì dell’Angelo): Santo Rosario – Vespri – Santa Messa

LUOGHI SPECIALI COLLEGAMENTI SETTIMANA SANTA :

· Casa circondariale di Forlì à Domenica 28 marzo alle ore 10.30 (Domenica delle Palme)

· Monastero Certosa di Vedana a Sospirolo (Belluno) à Mercoledì 31 marzo alle ore 7.30 (S. Rosario – Lodi – S. Messa)

· Santuario di San Giuseppe a Spicello (Pesaro) à Venerdì 2 aprile alle ore 14.50 (Giovedì Santo: Via Crucis – Rosario – adorazione della Santa croce – Vespri)

· Cattedrale Maria Santissima Annunziata ad Acireale (Catania) à Domenica 4 aprile alle ore 10.30 (Santa Messa di Pasqua celebrata dal Vescovo della Diocesi di Acireale: Mons. Antonino Raspanti).

Per informazioni su Sepa, Carta di credito, Paypal, 5Xmille, Posta, Banca e Lasciti Testamentari
CHIAMARE IL NUMERO VERDE

Newsletter 18-02-2021
error: Il contenuto è protetto!!!