Cari genitori

Cari genitori

Cari genitori, vi scrivo questa lettera per dirvi semplicemente
grazie; grazie di farmi vivere in un ambiente sano…

Cari genitori
Immagine di serrano1004 da Pixabay

Cari genitori, ho deciso di scrivere questo articolo, non per fare il saputone nei vostri confronti, ma solo perché vorrei cercare, di darvi dei consigli utili, per quanto concerne, il mondo scout… per molti di voi, questo sconosciuto! Spesse volte, da Capo Riparto, mi sono imbattuto, tra me e me, su certe domande su voi genitori e purtroppo, senza alcuna risposta. Ovviamente ne ho dedotto, con il passare del tempo, che per molti di voi, lo scoutismo è solo un luogo “di parcheggio” per i vostri adorati figli e per questo non cercate di sapere cosa ci sia dietro una Riunione di Unità o cosa possa spingere un Capo a passare del tempo prezioso con i vostri figli. Ho imparato, che i ragazzi e le ragazze, di qualunque età, hanno spirito combattivo nelle vene e questo è solo un bene, sia per migliorare il proprio carattere e sia migliorare il carattere di chi sta vicino loro. Mi permetto subito di ricordare, che lo scoutismo si svolge all’aria aperta e per questo, si dovrebbero sempre trovare luoghi adatti alle proprie attività di Branca. Cari genitori, spesse volte, prima di ogni campo, con la mia Pattuglia, organizzavamo una riunione con tutti i genitori del Riparto e quando chiedevamo ai ragazzi se tutti i genitori sarebbero venuti all’incontro, capitava che qualche ragazzo diceva, che i propri genitori non sarebbero venuti ed alla domanda: Perché? Una delle risposte più ovvie era: Tanto che vengono a fare, ci avete già consegnato il programma del campo! Come dire: Ho la pagella, non serve andare a parlare con i professori, per quanto concerne la scuola. Vi ricordo, che nelle riunioni, non si parla solo dell’ordine del giorno, e cioè del campo che si andrà ad effettuare, ma con la scusa, in primis ci si conoscerà meglio con il Capo Unità, poi problematiche del ragazzo/a nella Branca di appartenenza, insomma, qualche ora da passare insieme, per il bene del ragazzo/a, tutto questo, se si vuole cercare di avere, un bel giorno, un uomo con sani principi, anche spirituali, perché no? Mi vengono in mente tanti pensieri. Pensate per un attimo ai vostri figli, quando escono di casa ed avvolte non sapete dove si dirige e per questo mi chiedo: Non sarebbe più bello e non vi farebbe stare più tranquilli, sapere che si trova  nella sede scout, ad imparare cose nuove? Non stareste più tranquilli, sapere che un bel giorno, vostro figlio/a, potrebbe fidanzarsi e trovare la giusta anima gemella nel Gruppo Scout? Avete mai pensato a questo? Io penso, che per fare ciò, anche voi stessi, dovreste impegnarvi di più, a spronare questi giovani, ad essere migliori, sia per loro stessi che per gli altri e se avranno la fortuna di essere Capi, capiranno che la scelta dello scoutismo è stata giusta e cari genitori, un giorno vi ringrazieranno. Io penso che dovremmo lasciare più liberi questi ragazzi, sia nelle loro scelte e sia come vivete la propria vita. Io ricordo, che quando entrai in Riparto e quindi tantissimo tempo fa, tramite un mio carissimo amico M. B., che mi fece conoscere il Capo Riparto P.D.M., nella prima Riunione di Riparto, rimasi molto contento di quella nuova avventura, di quel nuovo mondo, che mi accingevo a vivere, settimana per settimana. Ricordo, che dissi a mia madre: Mamma, volevo dirti che sabato pomeriggio, vado agli scout e la sua risposta fu: Se a te ti piace, fai bene ad andarci! Pensate che qualcuno mi ha accompagnato in sede e preoccupato a venirmi a prendere, una volta terminata la riunione? Ma per favore, io andavo e venivo con l’autobus, anche perché con l’ abbonamento scolastico, potevo prendere l’autobus sempre ed è così che ho fatto. Certamente una cosa la devo dire, i miei genitori, venivano a tutte le riunioni, appunto dei genitori, la verità è una bella cosa ed è giusto che si dica e con l’ occasione, mio padre incontrò anche alcuni amici d’infanzia. Cari genitori, non dimenticate mai, che lo scoutismo forma il buon cristiano e il buon cittadino e solo questo vi dovrebbe far riflettere, che forse essere scout, non sarebbe proprio così male. Ricordate sempre, che si è Scout d’Europa, dopo la Promessa (ogni Branca ha la sua cerimonia) e ricordate sempre che
una volta scout, sempre scout“. 

Cari genitori
Cari genitori

Se vuoi aggiungere un tuo pensiero, un tuo ricordo o quello che ritieni più opportuno di scrivere, puoi farlo, scrivendo nelle caselle sottostanti e come si dice in questo caso: LASCIA una TRACCIA, al TUO PASSAGGIO!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!!!